AZIENDA

Una grande azienda Coltellerie Paolucci, perché nata da una grande famiglia, da una tradizione millenaria nel paese con le radici d’acciaio, Frosolone.

Fondata nel 1972 da Felice, Liberato e Saverio, che seguono le orme del padre, del nonno e danno continuità a quel percorso tracciato dagli artigiani di bottega di quel piccolo centro sin dal medioevo, specializzandosi nella lavorazione dei ferri taglienti.

Una delle produzioni più rappresentative dell’eccellenza del made in Italy, la manifattura artigianale degli attrezzi raggiunge una qualità unica nel piccolo centro dell’entroterra molisano.

Un artigianato artistico, rappresentativo di una cultura millenaria, della sapienza dei maestri forbiciai e coltellinai, che Coltellerie Paolucci ha saputo garantire nel tempo, sempre fedele alla tradizione, alle radici, all’eccellenza artigiana italiana

  • 01
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 11
  • 10
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 20

MISSION

Nelle Coltellerie Paolucci ogni singola parte del processo produttivo è condotta con cura e l’eccellenza del risultato è raggiunta grazie al perfetto equilibrio tra abilità, competenza ed esperienza.

Un’azienda fatta di grandi uomini che lavorano con passione ed estrema attenzione al dettaglio, offrendo un servizio e un prodotto di qualità perché pensato per le persone: pensato per gli altri come se fosse per sé.

LA LAVORAZIONE

Si dice che ai barbieri bastasse aprire e chiudere le forbici vicino all’orecchio per riconoscere, dal suono dell’acciaio, che si trattava di un prodotto Paolucci.
Oggi Coltellerie Paolucci, affermata a livello internazionale, continua a garantire puntualità e passione, rispettando le peculiarità di una produzione sempre attenta alla qualità, in tutti i momenti della lavorazione.
Un risultato che si ottiene solo attraverso determinate fasi produttive.
Un tempo tali fasi avevano dei nomi specifici, dialettali, non sempre decifrabili, che scandivano però perfettamente tutte le distinte parti del processo, perfettamente identificabili come in una catena di montaggio, di cui gli artigiani specializzati nell’una o nell’altra, acquisivano il soprannome che li identificava con le loro mansioni.
La qualità e l’affidabilità nel tempo di tali preziosi strumenti è data proprio dall’attenzione posta in ogni fase della lavorazione.
Un esempio: le due parti fondamentali del coltello, lama e manico, sono soggette alla stessa attenzione accorta da parte dell’artigiano.
Il pregio del manico è sicuramente frutto dell’utilizzo di materiali di ottima qualità e della conoscenza e abilità nel trattamento di tali materiali: l’eccellenza è raggiunta coniugando l’aspetto elegante alla funzionalità della forma anatomica, che suggerisce automaticamente l’esatta impugnatura.
La lama, per mantenere inalterate le sue caratteristiche, ingannando il deterioramento del tempo, deve essere il risultato di una lega perfetta, dove la forza dell’acciaio, il trattamento termico e l’inossidabilità garantita dal cromo, insieme a nichel e vanadio si fondono per garantire resistenza e durezza.
L’affilatura è un altro passaggio fondamentale: lame affilate su grandi ruote, brillanti, scintillanti. L’artigiano avvicinava il metallo al bordo e abradendolo con un lieve contatto lo faceva diventare tagliente.
Prima dell’avvento dell’elettricità, la ruota che girava vorticosamente, producendo un suono stridente e una luce impressionante a contatto con la lama, veniva messa in moto attraverso una mola a pedale dall’artigiano, o a volte dalla cosiddetta “pescara”: azionata dalla forza dell’acqua, questa era solitamente utilizzata a turno dai vari artigiani che pagavano un compenso orario al proprietario.
Il processo di produzione di coltelli e forbici di Coltellerie Paolucci avviene ancora oggi nel rispetto totale di quelle tecniche di lavorazione e, soprattutto, nel rispetto della qualità dei materiali.
La continua ricerca condotta dall’azienda ha reso possibile una differenziazione dell’offerta e un aumento della produttività pur mantenendo gli standard qualitativi che ne fanno una eccellenza nell’ambito della manifattura italiana. L’innovazione tecnologica per Paolucci è solo uno strumento per continuare a fare sempre al meglio quello che fa da generazioni.